SUPER AMMORTAMENTO PER LE APPARECCHIATURE DI MEDICINA ESTETICA DEL 130% NEL 2018.

Il super ammortamento per le apparecchiature di medicina estetica è stato riprorogato nel 2018 al 130%.

E’ da pochi giorni iniziato il 2018 e non vorrai mica vanificare tutti gli auguri e i buoni propositi per un anno fantastico ora che devi fare realmente il primo passo?!?

Si perché se ancora non lo sapevi o non hai già approfittato nel 2017, puoi iniziare a schiacciare sull’acceleratore della tua attività di medicina estetica anche quest’anno.

Con la nuova Legge di Bilancio 2018, a differenza del 2017 dove potevi scaricarti il costo di un bene strumentale al 140%, lo puoi scaricare con un plus-valore del 30% sul costo totale.

Come scaricare dalle tasse un’apparecchiatura di medicina estetica.

Vuoi sapere come scaricare un’apparecchiatura per la medicina estetica decurtando l’intera somma -e anche più- dalle tue tasse?

Ti faccio un esempio:

Compri un’apparecchiatura per la medicina estetica di € 20.000 da inserire nel tuo studio medico.

Su una tecnologia per la medicina estetica di € 20.000, non solo potrai portare in ammortamento dalle tue tasse (che comunque dovresti pagare) tutto l’importo, ma in più hai a disposizione altri € 6.000 per un ammortamento complessivo di € 26.000.  

Importo che ti ritroverai nel tuo studio come bene strumentale, e cioè come apparecchiatura di medicina estetica a supporto e sviluppo della tua attività.

Un’apparecchiatura performante e innovativa che ti distanzierà anni luce da chi non solo non si rende conto di quanto il mondo stia cambiando, ma non immagina neanche vagamente quanto realmente al giorno d’oggi sono informate le pazienti grazie ad internet, rispetto solo a qualche anno fa.

Potrai usufruire di un vantaggio fiscale molto importante per la crescita della tua professione al fianco delle tue già conclamate capacità manuali di buon medico.

Un’apparecchiatura di medicina estetica di ultima generazione nel tuo studio medico, non solo ti produrrà guadagni grazie al fatto stesso di utilizzarla, ma ti consentirà di dare ulteriore gas alla tua attività di medicina estetica, per il semplice fatto che risulterai più competitivo agli occhi dei tuoi pazienti, e agli occhi dei tuoi potenziali pazienti.

I quali troveranno nelle tue competenze tecniche e nel tuo studio medico risposte specifiche a esigenze che i dotto-sauri non vedono neanche l’esistenza.

Leggi tutto..SUPER AMMORTAMENTO PER LE APPARECCHIATURE DI MEDICINA ESTETICA DEL 130% NEL 2018.

Incontinenza urinaria femminile: La soluzione efficace che le grandi multinazionali non vogliono.

Se sei un/a Ginecologo/a o un ostetrica, sai bene quanto sia diffusa l’incontinenza urinaria tra le tue pazienti.

E se vuoi fare davvero la differenza, al giorno d’oggi non puoi più far a meno di considerare l’integrazione nella tua attività con tecnologie di ultima generazione per trattare l’incontinenza urinaria alle tue pazienti.

In questo articolo non andrò ad approfondire le cause dell’incontinenza visto che non sono un medico e sicuramente se stai leggendo queste righe, è perché sei un ginecologo/a o un’ostetrica, e quindi saprai meglio di qualunque altro che ad oggi, oltre ad alcuni esercizi, farmaci e pannolini, non c’è un rimedio realmente efficace sull’incontinenza urinaria.

In realtà esiste eccome!

Esiste un rimedio efficace ed anche indolore per le numerosissime pazienti affette da questa patologia così comune, che come ben saprai è largamente diffusa tra le donne di qualsiasi età, anche tra le molto giovani.

Il problema è che tu, come moltissimi altri tuoi colleghi, non lo sai….ma ad oggi c’è una soluzione.

Da anni ormai, la soluzione ai problemi di incontinenza femminile, ci viene data e dettata incessantemente dalle pubblicità ridondanti di assorbenti che vediamo e sentiamo su tutti i canali a disposizione dalle enormi multinazionali del settore.

Siamo letteralmente bombardati, da anni, incessantemente!

Annunci in radio, in tv, via web, cartelloni in ogni dove, ripetono continuamente a milioni di donne ogni giorno qual’è la soluzione migliore, più comoda e meno invasiva per i loro problemi di incontinenza urinaria.

Diceva Henry Ford:

“Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece schiamazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina.

Se sei ginecologo/a o un’ostetrica, sai bene quanto il disturbo dell’incontinenza da sforzo sia il più diffuso tra la popolazione femminile, e di conseguenza tra le tue pazienti.

Da uno studio pubblicato su Annals of Medicine già nel Giugno 2012  è emerso che UNA giovane su OTTO soffriva di incontinenza urinaria. La ricerca è stata condotta su 1000 ragazze giovanissime, di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

I dati emersi dalla ricerca, imputano fenomeno interessante e che dovrebbe portarti a riflettere su quanto sia necessario il tuo intervento per le tue pazienti, oggi ancor più di ieri.

Leggi tutto..Incontinenza urinaria femminile: La soluzione efficace che le grandi multinazionali non vogliono.

QUANDO LA CHIRURGIA ESTETICA DIVENTA INTIMA

Quello che stai per leggere non è scritto da me, ma è un post divulgativo dell’ Istituto Estetico Italiano. 

Chi mi segue da un po’, sia sul blog, che ancora di più sulla pagina Facebook e relativo gruppo Ginecologia Estetica e Funzionale, sa bene quanto il tema revagination si ricorrente tra i post e cosa ancor più importante, sia un fenomeno in continua crescita negli ultimi anni, sempre più richiesto e apprezzato dalle donne.

Motivo per cui, ho il piacere di condividere su BeautifulMed l’articolo divulgativo sulla ginecologia estetica proposto dall’ Istituto Estetico Italiano.

Post coinciso e molto interessante!

Leggi tutto..QUANDO LA CHIRURGIA ESTETICA DIVENTA INTIMA

×