PERCHÉ È ESTREMAMENTE FACILE SBAGLIARE LA SCELTA DEI MACCHINARI PER LA TUA ATTIVITÀ DI MEDICINA ESTETICA.

Quando bisogna scegliere dei macchinari per la medicina e chirurgia estetica, una delle cose più facili da ottenere, è una scelta sbagliata.

Se già possiedi o hai avuto in passato macchinari inefficaci o poco produttivi, molto probabilmente sarai più portato a pensare che siano tutti uguali e di conseguenza sarai più propenso a darci un taglio netto.

Di fatti hai ragione!

I macchinari per la medicina e chirurgia estetica hanno un costo importante, e se scelti nella maniera corretta il costo è nulla rispetto al ritorno che possono darti. Se invece scelti nella maniera sbagliata, diventano una vera e propria perdita in rosso per la tua attività.

Questo perché molte volte, o probabilmente quasi tutte, il rappresentante di turno ti entra in studio per parlare mezz’ora di fila della sua azienda e della sua tecnologia preferita, cercando di venderti a tutti i costi e senza sosta quello che ha in catalogo,  senza minimamente cercare di capire di cosa TU hai bisogno.

Sono lontano dalla realtà dei fatti?…non credo…

Lo so perché incontro ogni giorno tuoi colleghi scottati da esperienze passate con apparecchiature inefficaci, non idonee, incompatibili con i propri pazienti o peggio, non a norma con le certificazioni.

Quindi so bene cosa si cela dietro ad ogni macchinario di medicina estetica fermo in un ambulatorio medico.

Leggi tutto..PERCHÉ È ESTREMAMENTE FACILE SBAGLIARE LA SCELTA DEI MACCHINARI PER LA TUA ATTIVITÀ DI MEDICINA ESTETICA.

Le apparecchiature di medicina estetica sono tutte uguali, se non sai cosa fa la differenza per te.

L’affermazione “le apparecchiature di medicina estetica sono tutte uguali” diventa un vero e proprio cazzotto nello stomaco ogni volta che la sento.

Non per il dolore, ma per la sensazione di fiato che manca all’improvviso come quando vorresti spiegare tutto in pochi secondi a qualcuno, ma sai che partiresti da troppo lontano.

Se anche tu sei convinto che tutte i macchinari per la medicina e chirurgia estetica siano uguali, è giunto il momento di concederti il beneficio del dubbio per i prossimi due minuti e leggere quanto sto per dirti.

Per iniziare, se tutte le apparecchiature e laser fossero uguali, allora io sarei un folle a fare ciò che faccio, visto che da anni ormai divulgo, scrivo e condivido fiumi di contenuti sulle tecnologie di medicina e chirurgia estetica.

In realtà, quello che cerco di fare costantemente tramite i miei articoli, è divulgare informazioni su come aumentare la produttività dello studio medico scegliendo le tecnologie più idonee alle proprie esigenze, di come riconoscere ed evitare trappole commerciali pericolose, o come evitare di rovinarsi la carriera inserendo nello studio tecnologie non a norma o poco efficaci.

Partendo da questi “piccoli” presupposti, direi che ci sono ancora talmente tante informazioni da divulgare sulle tecnologie, che potrei scrivere di continuo per anni senza esaurire le argomentazioni. 

Detto ciò, se vuoi approfondire tutte le informazioni più tecniche e scoprire come avere solo tecnologie affidabili per far prosperare serenamente la tua attività di medicina o chirurgia estetica, allora ti consiglio di richiedere Il “Cofanetto di BeautifulMed” cliccando sull’immagine qui sotto.

Gothe diceva: “Idee generali e grande presunzione sono sempre in procinto di provocare terribili disastri.”

In fin dei conti, generalizzare è una modalità che scatta abbastanza automaticamente nell’uomo. 

Serve per risparmiare energie mentali e psitiche.

E’ una forma di sopravvivenza che abbiamo innescata per semplificare la realtà su esperienze già passate o convinzioni sedimentate nel tempo.

Il problema però si presenta quanto il professionista si arroga la presunzione di sapere già tutto.

Faccio un esempio pratico. 

Leggi tutto..Le apparecchiature di medicina estetica sono tutte uguali, se non sai cosa fa la differenza per te.

Endolift, l’unico laser utilizzabile anche d’estate. Eliminare gli inestetismi più problematici non è mai stato così semplice.

Se ancora non conosci la metodica Endolift, è il momento di rimediare. Se invece già sai cos’è, è il momento giusto di approfondire quali vantaggi potrebbe apportare alla tua attività di medicina estetica.

Chi mi segue da un po’ sa già che l’intento del mio blog e dei miei articoli è quello di fornire contenuti e informazioni utili sulle migliori tecnologie per aumentare la produttività dello studio medico estetico, riducendo al minimo i costi di gestione e massimizzando nel più breve tempo possibile il recupero dell’investimento.

Tradotto in poche parole vuol dire, avere a disposizione apparecchiature e/o laser efficaci e che non siano un peso economico per lo studio medico, ma al contrario, che vengano utilizzati quotidianamente per trattare i propri pazienti e per attirarne di nuovi, senza spendere soldi ed energie in pubblicità inutili per “spingere” macchinari poco produttivi.

Purtroppo centinaia di medici ogni giorno acquistano laser e apparecchiature solo perché magistralmente pubblicizzate dalle multinazionali che le producono, per poi scoprire a loro spese che non ci saranno poi così tanti pazienti disponibili come speravano.

Detto ciò, non significa che sia colpa di qualcuno o del medico sprovveduto.

Purtroppo può capitare, e io lo vedo fin troppo spesso ogni giorno.

Il medico oggi è già fin troppo preso dalle mille cose da fare quotidianamente nel suo lavoro, e se oltre a concentrarsi a far bene il medico/chirurgo estetico, deve pure dedicare settimane se non anche mesi del suo tempo libero già centellinato per studiare la migliore tecnologia da inserire nel proprio studio, finisce che non ne esce più vivo.

Per questo motivo molti professionisti si affidano alla scelta di altri colleghi o seguono semplicemente l’apparecchiatura più pubblicizzata al momento, correndo così il rischio di inserire nel proprio studio un macchinario che potrebbe essere solo una perdita economica per il proprio studio.

Leggi tutto..Endolift, l’unico laser utilizzabile anche d’estate. Eliminare gli inestetismi più problematici non è mai stato così semplice.

×