Quanto ti costa acquisire nuovi pazienti in medicina estetica?

Ora mi dirai cosa significherà mai la domanda “Quanto costa acquisire nuovi pazienti in medicina estetica? ..Mica si comprano i pazienti!”

E invece si!

A differenza di quello che comunemente si pensa, se comprendi questo concetto puoi fare davvero la netta differenza diventando il punto di riferimento indiscusso della medicina estetica per i tuoi pazienti e per i nuovi.

Prendo per scontato che se stai leggendo queste parole è perché non sei un libero professionista qualunque.

Molto probabilmente possiedi anche il giusto cuore e la giusta ambizione che contraddistingue i veri professionisti che fanno la differenza nel proprio settore rispetto ai mediocri che si accontentano di pagarsi le bollette, il leasing della macchina, e guadagnare quel tanto che gli serve per andare in vacanza ad ogni occasione buona.

Peccato che questi ultimi vivono costantemente con una bomba ad orologeria piantata sotto il proprio studio medico. Ed il motivo è che non stanno pianificando e mettendo in sicurezza il loro futuro.

Anche se ad oggi per una serie di cose gli può andar bene perché hanno il numero di pazienti adeguato a mantenere il proprio tenore di vita, può succedere come spesso accade nella vita che all’improvviso qualcosa gira storto e si potrebbero ritrovare in serie difficoltà perché ad un tratto avranno bisogno di acquisire nuovi pazienti, senza averlo mai fatto prima.

Io personalmente quando parlo con un medico libero professionista, credo di parlare con un imprenditore di se stesso, oltre che con un medico.

Ed ogni imprenditore o libero professionista che si rispetti, a priori e al netto del ruolo che ricopre nella società con la propria professione, ha un unico obiettivo, e cioè “fare impresa”,crescere e fortificare la propria posizione, migliorando costantemente la propria vita professionale e privata, garantendo un futuro sicuro a se stesso, ai suoi cari ed ai suoi eventuali collaboratori.

Ogni libero professionista e imprenditore di successo ragiona in questi termini.

Perché sarebbe folle pensare che nella vita andrà sempre tutto liscio, per quanto auspicabile, bisogna sempre tenersi pronti per affrontare e superare un eventuale tempesta.

Si vis pacem, para bellum

Se vuoi la pace, preparati alla guerra. Dicevano i latini.

Se vuoi acquisire nuovi pazienti in medicina estetica, preparati alla guerra.

Per acquisire nuovi pazienti in medicina estetica di certo non c’è bisogno di ricorrere alle armi da guerra.

Ma mi rifaccio alla locuzione latina che esprime perfettamente quello che è il concetto di difendere lo status acquisito, come la pace in un Paese.

Di fatti, se vuoi garantirti un futuro florido, una crescita professionale costante e goderti una vita serena nei prossimi anni, sfiziandoti con ciò che più ti piacerà fare, hai bisogno di prepararti a tutto questo.

Anche qui la storia insegna.

Come puoi mai pensare di non dover progettare un piano strategico per sviluppare, supportare e fortificare la tua attività per i prossimi anni a venire?!

Se sei un vero professionista, con la sana ambizione di fare la differenza per i tuoi pazienti ed avere l’agenda sempre piena di appuntamenti, questo aspetto non può essere un qualcosa da sottovalutare o rimandare perché poco importante.

E’ estremamente urgente per te, per la tua carriera e per il bene dei tuoi cari, provvedere quotidianamente a fortificare la tua attività con l’acquisizione di pazienti in target con ciò che offri.

Qualsiasi libero professionista, azienda o impresa al mondo, per far utili e quindi stare in piedi, ha bisogno di clienti.

Ora, non partire con la storia che prima del profitto sei un medico e devi guardare il benessere dei tuoi pazienti, perché lo so bene. E so altrettanto bene che se non guardi prima come acquisire pazienti, non avrai molto benessere da salvaguardare.

Detto ciò, sono il primo a dir sempre che fare medicina estetica oggi è qualcosa di veramente difficile. In giro c’è di tutto e di più.

Per questo la situazione generale può essere paragonata ad una vera e propria guerra.

Molti tuoi “colleghi” fanno medicina estetica solo per racimolare quattro spicci e fanno più danni che altro, contribuendo così ad aumentarti la difficoltà che hai nel combattere l’elevata diffidenza dei nuovi pazienti.

Molti altri svendono le proprie prestazioni mediche pur di tentare l’acquisizione di nuovi pazienti, o peggio per tenersi i vecchi.

Per non parlare di come la conseguenza a tutto questo sia la crescente mercificazione della professione del medico o chirurgo estetico.

Oggi le persone avanzano pretese come se stessero ordinando una pizza al ristorante. Non capendo che un medico o chirurgo estetico non è un esecutore di “punturine” o protesi in silicone, ma ben altro.

Ecco perché più di altri, il medico o chirurgo estetico deve ricorrere ai ripari e cominciare ad elaborare una strategia vincente e più sicura per l’acquisizione di nuovi pazienti, così da salvaguardare la propria professione e la propria professionalità.

Il costo di acquisizione dei nuovi pazienti. Questo dato sconosciuto.

Quello che invece ogni imprenditore e medico estetico di successo è portato a calcolare per massimizzare i propri benefici, è proprio il costo che ha un nuovo cliente-paziente.

Ma come ora devo pure pagare i pazienti?!?

Certo che si!

Anche perché devi essere tu disposto a calcolare il costo di acquisizione di un nuovo paziente. E non devi invece subire la scelta del prezzo di una tua prestazione da un paziente.

Se non corri ai ripari ed inizi a pianificare il costo dell’acquisizione pazienti, finirai per essere in balia dei cacciatori di prezzi al ribasso, avrai sempre più pazienti che ti sfuggiranno tra le mani e farai sempre più fatica a riconquistarne di nuovi.

Per farla breve, se non calcoli il costo che sei disposto a investire per i tuoi pazienti, pagherai con diversa moneta lo scotto perché sarai costretto a rimetterci con la tua professionalità. 

Cosa voglio dire?

Che il tuo tempo, la tua reputazione e grandi fette di margini del tuo guadagno andranno letteralmente a farsi benedire pur di non perdere pazienti pronti a tirarti il collo sul prezzo, comandarti a bacchetta su cosa vogliono che tu esegua, assumendoti tutti i rischi del caso e diventando un mero esecutore di punturine a pazienti capricciose.

E’ questo che vuoi dal tuo lavoro?

E’ così che vuoi essere percepito dai pazienti del tuo territorio?

O preferiresti avere persone che pur di venire da te accettano il tuo prezzo senza fiatare, cercano il tuo parere per qualsiasi trattamento, e ti percepiscono non più come qualcuno che pur di guadagnare qualcosa accetta qualsiasi prezzo, ma ti vedano come punto di riferimento indiscusso della medicina estetica?

Direi che se proprio dovessi scegliere, sceglierei di essere chi fa le regole del gioco e non chi le subisce.

Detto ciò, la bella notizia è che sei tu a decidere cosa vuoi fare della tua vita, della tua carriera e del tuo futuro.

La brutta notizia che come ogni cosa ha un costo.

I medici mediocri credono che tutto gli è dovuto.

Credono che una volta completato il percorso di studi, ciò basti ad aprire uno studio medico e cominciare ad avere pazienti con tasche piene e voglia di tornare sempre da loro.

Forse era così fino a 15, 20 o 30 anni fa. Quando gli accessi agli studi erano nettamente inferiori e c’erano meno medici, la gente si spostava meno, e soprattutto la comunicazione era totalmente diversa.

Ad oggi, se vuoi essere un punto di riferimento della medicina estetica hai bisogno di ben altro che aprire uno studio, appendere degli attestati in sala d’attesa e attaccare una targa d’ottone all’entrata.

E quindi come si fa a sapere i costi di acquisizione dei nuovi pazienti?

Qualsiasi azienda e imprenditore sa che per promuovere i propri prodotti o servizi ha bisogno di soldi da investire in diverse attività, che non per forza deve essere la classica pubblicità come vediamo in TV.

Ti faccio diversi esempi per rendere semplice il concetto.

Un locale pubblico, che sia un bar, un ristorante o un hotel, ha bisogno di un arredamento adeguato per attirare un target preciso di clienti, con servizi correlati sempre al target specifico appunto, e questo è parte del costo di acquisizione clienti.

Un meccanico oltre all’officina, ha bisogno di acquistare i macchinari per effettuare i lavori, ponti per alzare le auto, avvitare e smontare velocemente, quindi poter lavorare in maniera più produttiva, comoda e redditizia.

Un parrucchiere oltre al salone, ha bisogno anche di altro. Limitarsi al taglio dei capelli non basterebbe al proprio sussidio. Ha bisogno anche di caschi per la permanente, phoni, piastre e poltrone professionali, che gli consentano di essere competitivo, offrendo un servizio completo ed eccellente ai propri clienti.

E così per tutti i professionisti che hanno come obiettivo quello di crearsi clienti fidelizzati ed attirarne di nuovi.

E allora perché per fare medicina estetica credi che basti aprire il tuo studio medico, conprare quattro filler in offerta ed incolpare la crisi o le tasse se i tuoi guadagni sono in costante discesa?!?

Non ha senso se ci pensi un secondo.

A meno che tu non sia un dotto-sauro, cioè rimasto agli anni dove la tecnologia non era evoluta come ad oggi e le mani erano gli unici strumenti prediletti per attirare nuovi pazienti, allora va bene.

Ma ad oggi capirai come sia fondamentale per te investire in nuovi strumenti competitivi per far prosperare al meglio il tuo lavoro.

Inserire nel tuo studio medico apparecchiature innovative che ti consentirebbero di garantire ai tuoi pazienti risultati in brevissimo tempo, senza disagi come tempi di isolamento sociale ed esiti post trattamento, è un investimento da mettere in conto se vuoi incrementare l’acquisizione di nuovi pazienti.

Come puoi pretendere di fare la differenza nella medicina estetica se non puoi garantire metodiche innovative con cui offrire risultati da urlo, riducendo al minimo rischi e conseguenti disagi a chi si rivolge al tuo studio medico?

Credi che le persone non sappiano distinguere un professionista che investe nel proprio lavoro per garantire l’esperienza migliore ai propri pazienti, da uno che invece nel 2018 fa finta che la tecnologia non esista?!!

Le persone non sono stupide!

E pur non conoscendo (a volte) nello specifico le caratteristiche tecniche delle apparecchiature in commercio, anche solo a livello di percezione, vedere una tecnologia all’interno del tuo studio ti posizionerà nella testa del paziente come un professionista che investe in innovazione, e che quindi guadagna con il proprio lavoro.

Vuoi mettere uno studio di medicina o chirurgia estetica con all’interno tante tecnologie d’avanguardia ed un’altro senza nulla?

Dai su…

detto ciò, è anche vero che non basta inserire un’apparecchiatura per la medicina estetica nel proprio studio e tutti i problemi sono risolti.

Anzi..

Ci sono tantissimi medici che purtroppo hanno avuto bruttissime esperienze con apparecchiature per la medicina estetica, ma questo compensa l’altra parte di medici estetici che hanno utilizzato la tecnologia a supporto del loro successo nel settore.

Per questo motivo ho creato un’intera guida su come scegliere lo strumento migliore e più produttivo in base alle proprie caratteristiche e il proprio lavoro.

E’ gratuita e se lavori in Emilia-Romagna puoi riceverla direttamente nel tuo studio medico insieme a tanti altri bonus!

Prenotati subito cliccando sull’immagine qui sotto:

Acquistare un’apparecchiatura a caso, solo perché è la marca più pubblicizzata, o è il laser più conosciuto, non ti garantisce il successo per la tua attività.

Ci sono diversi fattori che hai bisogno di considerare per scegliere lo strumento migliore da adattare alle tue caratteristiche, che sia più versatile per ciò che tu già fai normalmente, e quindi più produttivo rispetto ad altre scelte.

Come dico sempre non ci sono strumenti magici, ma ci sono i giusti strumenti per ottenere determinati risultati.

 

Con la speranza di averti dato elementi di riflessione per far crescere al meglio la tua attività di medicina estetica.

Ad maiora!

Michele Colella

 

Se hai dubbi e domande, inviami la tua richiesta privata compilando il modulo qui sotto.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Specializzazione medica

Città

Il tuo messaggio

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: