PERCHÉ È ESTREMAMENTE FACILE SBAGLIARE LA SCELTA DEI MACCHINARI PER LA TUA ATTIVITÀ DI MEDICINA ESTETICA.

Quando bisogna scegliere dei macchinari per la medicina e chirurgia estetica, una delle cose più facili da ottenere, è una scelta sbagliata.

Se già possiedi o hai avuto in passato macchinari inefficaci o poco produttivi, molto probabilmente sarai più portato a pensare che siano tutti uguali e di conseguenza sarai più propenso a darci un taglio netto.

Di fatti hai ragione!

I macchinari per la medicina e chirurgia estetica hanno un costo importante, e se scelti nella maniera corretta il costo è nulla rispetto al ritorno che possono darti. Se invece scelti nella maniera sbagliata, diventano una vera e propria perdita in rosso per la tua attività.

Questo perché molte volte, o probabilmente quasi tutte, il rappresentante di turno ti entra in studio per parlare mezz’ora di fila della sua azienda e della sua tecnologia preferita, cercando di venderti a tutti i costi e senza sosta quello che ha in catalogo,  senza minimamente cercare di capire di cosa TU hai bisogno.

Sono lontano dalla realtà dei fatti?…non credo…

Lo so perché incontro ogni giorno tuoi colleghi scottati da esperienze passate con apparecchiature inefficaci, non idonee, incompatibili con i propri pazienti o peggio, non a norma con le certificazioni.

Quindi so bene cosa si cela dietro ad ogni macchinario di medicina estetica fermo in un ambulatorio medico.

 

La scelta sbagliata dei macchinari di medicina e chirurgia estetica. Di chi è la colpa?

Avere un macchinario che rispetta le tue aspettative e le promesse del rappresentante che te lo ha proposto, è già un successo.

Sia chiaro, ora non voglio addossare tutte le colpe sul rappresentante di turno che entra nel tuo studio e vuole vendere i propri macchinari.

Magari lo fa in buona fede. Crede in ciò che vende perché viene da un’altro settore e l’azienda mandante gli ha presentato i propri prodotti come unici e rivoluzionari.

Poi lo sai meglio di me, nel settore della medicina estetica il turnover dei venditori è velocissimo, quindi non è difficile che ti capiti di conoscere cinque rappresentanti diversi in otto mesi, per la stessa azienda.

Per cui non ce l’ho molto con questi personaggi. Poveri diavoli che perlomeno credono di vendere qualcosa di buono e utile a chi gli è difronte.

Peccato però che per colpa di questa incompetenza cronica e dilagante nel nostro Bel Paese, capita spesso che molti professionisti si affidino a loro facendo investimenti sbagliati.

Diciamo quindi che non li odio particolarmente, ma li vorrei solamente estinguere come i dinosauri.

In compenso però ci sono quelli che preferisco, i miei nemici prediletti, quelli che sanno di essere dei cazzari, si sono specializzati, e lo sanno fare pure bene.

Tutto quell’esercito di mentecatti incravattati che va in giro a truffare letteralmente migliaia di medici ogni giorno, promettendo miracoli con macchinari completamente inefficaci, non produttivi o peggio ancora non a norma.

Quest’ultima categoria è quella che non sopporto. 

Sono quelli che sanno di vendere FUFFA, sanno di far spendere un sacco di soldi inutilmente al medico che hanno di fronte, ma se ne sbattono perché devono mangiare il più possibile fin quando ce n’è per poi sparire nel nulla.

Ed è proprio per colpa (o merito?) di questa moltitudine dilagante di virus infettivi che ho costruito il blog BeautifulMed. 

Il motivo principale è che mi piacerebbe farli sparire dalla faccia della terra…esagerato lo so…per cominciare mi accontenterei anche “solo” di farli sparire da tutta l’Emilia-Romagna.

Quello che scrivo, quello che condivido, quello che faccio ogni giorno, lo faccio come se dovesse essere un micidiale vaccino per questi virus della medicina e chirurgia estetica.

Articolo dopo articolo, non faccio altro che fornire contenuti utili ai professionisti del settore, proprio per condividere tutte le informazioni pratiche che servono ad erigere muri in difesa da attacchi del genere, che altrimenti sarebbero nefasti per la tua attività e la tua reputazione.

Per quanto possano sembrare parole forti, non sono certo sproporzionate se paragonate agli enormi danni che lasciano questi infettivi virus nel mondo della medicina e chirurgia estetica.

 

La scelta sbagliata dei macchinari di medicina e chirurgia estetica. Quando “Two is meglj che Uan”

Ora ti spiego perché vorrei che le mie parole e tutte le informazioni che divulgo gratuitamente diventino il più potente vaccino ammazza parassiti della medicina estetica.

Come anticipato poco fa, questi soggetti nefasti sono per me un incontro quotidiano e fanno parte delle mie giornate lavorative.

Diciamo che è la parte brutta del mio lavoro.

Non è difficile incontrare – purtroppo – professionisti del settore che hanno avuto esperienze con questi virus ed hanno ancora macchinari inefficienti e inutilizzati nei loro studi come souvenir degli errori passati.

Tra i miei stessi clienti ho molte situazioni simili. 

E so bene cosa vuol dire per il medico che ha avuto delle aspettative infrante, riaprire uno spiraglio di fiducia sui macchinari.

Ti dirò di più..

Io ammiro chi non sì è abbattuto. 

Chi ha incassato ed è andato avanti anche dopo un investimento sbagliato, seguendo la strada del proprio auto-miglioramento.

Sapendo che -purtroppo- può capitare a chiunque di commettere errori e ciò non vuol dire che bisogna abbandonare i propri sogni, i propri obiettivi e il proprio percorso di miglioramento.

E’ un po’ come quando da ragazzini prendiamo la prima stangata in amore. 

Lì per lì il mondo sembra cadere addosso, si spengono le luci e i colori, tutto sembra finito in una disperazione senza fine. 

Con la convinzione che da li in poi non ci innamoreremo mai più di nessuno perché gli uomini o le donne, a seconda dei casi, diventano comunque tutti uguali per un cuore ferito.

In realtà solo anni dopo riconosceremo quegli accadimenti come semplice esperienza. 

Drammi epici che in realtà ci hanno portato a saper ri-conoscere persone migliori e con cui magari vale la pena vivere insieme.

Ecco perché comprendo benissimo le motivazioni di chi, dopo una brutta esperienza con i macchinari, non vuole più sentirne parlare.

Sono reazioni legittime. 

Anch’io molto probabilmente avrei le stesse reazioni. Anzi forse sarei anche molto più incazzato della media.

Ma tolta la rabbia e delusione iniziale, è giusto comprendere che non bisogna barattare la propria felicità, i propri obiettivi, la propria carriera con esperienze negative del passato.

Con i giusti strumenti, con un’opportuna e approfondita consulenza, è possibile scegliere i macchinari più idonei e produttivi per realizzare i tuoi sogni.

Di fatti, mi capita spesso di avere clienti che acquistano da me un macchinario che hanno già.

Ma non perché come recitava la vecchia pubblicità Sammontana“Two è megl che uan..”

Ma proprio per niente!

E’ perché per varie cose, è capitato che si siano affidati al rappresentante sbagliato, all’azienda sbagliata, o abbiano scelto di testa loro perché innamorati di un macchinario in particolare che poi in realtà non era adatto alla loro situazione.

Ci sono una marea di fattori che possono incidere sulla tua scelta e possono decretare se sia giusta o sbagliata. 

E’ importante affidarsi prima di tutto a chi sa cosa ti sta proponendo, e poi riesca a capire cosa realmente ti servirebbe per raggiungere i tuoi obiettivi.

Di certo io non ho i superpoteri, non ipnotizzo i miei clienti, e non li pago per lasciarmi le loro testimonianze.

TESTIMONIANZE DEI CLIENTI

Ma guarda un po’, molti dei quali avevano già metodiche simili e le hanno cambiate con macchinari più efficienti e produttivi. 

Detto ciò, oltre al mio puro interesse personale nel contribuire al successo dei miei clienti, è vero anche che parte integrante del mio lavoro è quello di proporre i giusti macchinari solo se ritengo che siano REALMENTE produttivi e idonei in una determinata situazione. 

Ragion per cui non lavoro con una sola azienda.

Se vuoi scoprire come riuscire a fare tutto ciò, puoi richiedere ora il

“Cofanetto di BeautifulMed”

Cliccando sull’immagine qui sotto:

 

 

All’interno troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per scegliere l’apparecchiatura giusta per le tue esigenze, senza rischiare di perdere anni di lavoro e decine di migliaia di euro con scelte sbagliate.

Se sei un professionista che vuole fare davvero la DIFFERENZA nella medicina e chirurgia estetica

e lavori in Emilia-Romagna..

Scopri subito come rendere il tuo studio estremamente attraente per i nuovi pazienti, fidelizzare i vecchi e aumentare i tuoi guadagni senza lavorare più ore e rischiare di perdere tempo e soldi con macchinari inefficienti.

 

 

Ad maiora!

Michele Colella

 

Hai dubbi o domande? Inviami la tua richiesta compilando questo modulo.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Specializzazione medica

Città

Il tuo messaggio

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: