COME FARSI SCEGLIERE DAI MIGLIORI PAZIENTI, SENZA ANDARLI A CERCARE SPENDENDO UN SACCO DI SOLDI IN PUBBLICITA’. LA GRANDE DIFFERENZA NASCOSTA.

Immagina che bello, farsi scegliere solo dai migliori pazienti in medicina estetica, che acquistano a prezzo pieno i tuoi trattamenti, senza sconti e senza fiatare sul prezzo.

Non vedi l’ora di sapere come avere a tua completa disposizione questa grande opportunità  per vivere più serenamente una vita ricca e prospera, senza stress?

Bene, perché la prosperità  della tua vita è nascosta dietro ad una sola domanda. Questa:

Ti sei mai chiesto perché i pazienti dovrebbero scegliere te per un trattamento di medicina estetica piuttosto che un altro medico?

Non è uno scherzo e ti consiglio vivamente di non sottovalutare la portata di questa domanda fondamentale per il successo della tua attività .

Sono convinto che solo una piccolissima minoranza di professionisti se l’è chiesto almeno una volta.

Il risultato in termini di soddisfazione personale, riconoscenza da parte dei tuoi pazienti e guadagno monetario risiede proprio in questa domanda, per nulla scontata.

PERCHE’ I PAZIENTI DOVREBBERO SCEGLIERE TE PER UN TRATTAMENTO DI MEDICINA ESTETICA, PIUTTOSTO CHE UN ALTRO MEDICO?

 

LA MEDICINA ESTETICA COME REFUGIUM PECCATORUM.

Ora non me ne voglia nessuno, ma ti spiegherò come l’accostamento metaforico della crisi con un uragano è alquanto calzante.

La crisi ha letteralmente devastato, fagocitato e spazzato via centinaia di migliaia di attività commerciali. Alcuni settori più di altri ne hanno subito maggiormente l’impatto funesto ma il settore della medicina estetica non è uno di questi.

Chi mi segue da un po’ sa quanto io non parli mai di fortuna e sfortuna in quanto non ritengo che siano elementi a cui affidare le sorti del proprio futuro, ma piuttosto, siano variabili dipendenti da qualcosa di ancora ignoto.

E siccome al mondo servono informazioni, dati, metodi e non superstizioni per progredire, credo sia davvero assurdo che nell’era dell’informazione pressoché GRATUITA, dove tutto lo scibile umano è a portata di click, ci si affidi ancora a fattori esterni come la fortuna o la sfortuna.

“La conoscenza è potere”. Francis Bacon

Senza scendere nel dettaglio del per come e perché alcuni settori siano stati colpiti più pesantemente di altri dalla crisi, ti basta pensare che alcune aziende nei settori più colpiti sono addirittura cresciute mentre le altre morivano.

Il settore della medicina estetica è stato un po’ come un’oasi felice nel bel mezzo della tempesta.

Un dolce riparo dove si sono buttati a capofitto un’enorme quantità di aziende e medici che fino al giorno prima facevano altro.

Un mercato in completa crescita mentre tutto il resto va a picco fa gola a chiunque.

E allora perché anche chi fa medicina estetica si lamenta della crisi?

Ti rispondo subito, tu però rispondimi a quest’altra domanda:

Perché i pazienti dovrebbero scegliere te per un trattamento di medicina estetica rispetto ad un’altro medico?

Capisci l’importanza di questa domanda?

Per semplificare il ragionamento, cerca di rispondere a queste “sotto-domande” qui di seguito.

E’ importante che tu lo faccia seriamente, perché nelle loro risposte c’è davvero tutta la differenza di questo mondo tra arrancare o competere da vincente come punto di riferimento nella medicina estetica nel tuo territorio.

  • Cosa offri di diverso rispetto ad un altro studio medico del tuo territorio?
  • Cosa comunichi ai potenziali pazienti che ancora non ti conoscono?
  • Quale esperienza fai vivere ai tuoi pazienti che entrano nel tuo studio medico?
  • I tuoi pazienti si sentono fieri di averti come medico o ti hanno scelto solo per il prezzo più basso di altri?
  • Quanti pazienti ti fanno “storie” sul prezzo?
  • Quanti trattamenti chiudi (vendi) alla prima visita senza il “ci devo pensare” per poi sparire nel nulla?
  • Credi che i tuoi attestati e la tua esperienza siano il motivo per cui dovrebbero scegliere te rispetto ad un altro medico?
  • Quanto investi per i tuoi pazienti?

 

Mi raccomando non le saltare senza aver risposto. Soffermati in secondo e analizza le risposte che dai.

Domandine un po’ pesanti forse, ma ti daranno modo di riflettere su ciò che stai facendo e soprattutto ti aiuteranno a comprendere come ti vedono gli altri da fuori.

Detto ciò, per darti modo di capire quali siano i fattori più importanti per sviluppare al massimo la tua attività di medicina estetica, attrarre più pazienti in target che non chiedono sconti, ti rispondo io alle domande fatte sopra.

In tal modo puoi capire qual’è la differenza per cui molti professionisti del settore si lamentano della crisi e altri alzano i prezzi come filtro per avere solo i migliori pazienti.

 

  • Cosa offri di diverso rispetto ad un altro studio medico del tuo territorio?

Se sei la copia della copia, della copia di tutti i medici del tuo territorio che fanno medicina estetica solo per arrotondare le entrate perse per via della crisi, è abbastanza normale che la tua situazione lavorativa non sia in netta crescita.

Devi sapere che la mente umana ragiona per paragoni. Se il tuo studio medico è la copia della copia della copia dell’altro dall’altra parte della strada – per quanto possa sembrare uno sciogli-lingua- non hai nessun termine di differenziazione rispetto agli altri studi che fanno medicina estetica, proprio come te.

Ti differenzi perché sei specializzato nella soluzione di un determinato inestetismo? 

Hai un metodo tuo?

Garantisci la soddisfazione delle tue pazienti?

O ti limiti a fare soltanto filler che tanto non c’è da investire nulla -mica sei fesso tu- che con € 50 di spesa te la cavi.

  • Cosa comunichi ai potenziali pazienti che ancora non ti conoscono?

Un fattore importante in qualsiasi attività imprenditoriale e professionale è agire. 

Ciò non significa aprire lo studio ed aspettare che quel giorno le persone per grazia divina, o perché Saturno non è contrario, scelgano te per un trattamento di medicina estetica.

Devi imparare a far in modo di attirare le persone dentro il tuo studio medico. 

Devi cercare di comunicare con chi ancora non ti conosce, e devi farlo nel miglior modo possibile.

Devi comunicare meglio con chi già ti conosce (i tuoi pazienti). 

Devi far in modo di far tornare più spesso i tuoi già pazienti nel tuo studio medico. E’ con loro che devi aumentare sin da subito i tuoi guadagni. E’ più semplice perché già ti hanno dato almeno una volta la loro fiducia e i loro soldi.

Prima che entrino nel tuo studio, come comunichi all’esterno?

Hai un sito internet? 

Sei presente sui social?

E se si, cosa comunichi? Come?

Quali messaggio mandi alle persone?

E’ fondamentale per il successo dei tuoi sforzi sapere come comunicare ai potenziali pazienti, solo così potrai evitare di attirare a te solo chi rincorre il prezzo al ribasso.

Per approfondire questi aspetti ti consiglio di leggere l’articolo qui sotto:

 

>> I TRE ERRORI FATALI DA EVITARE PER PROMUOVERE LA TUA ATTIVITA’ DI MEDICINA ESTETICA. SE VUOI TANTI PAZIENTI CONTENTI E ALTO-SPENDENTI. <<

  • Quale esperienza fai vivere ai tuoi pazienti che entrano nel tuo studio medico?

Sapersi promuovere non significa curare solo la comunicazione verbale. Anche il tuo studio comunica, e molto più di quanto credi!

  • Il come è curato l’aspetto del tuo studio medico comunica alle tue pazienti quanto ci tieni a loro. 

Ragiona un attimo. 

C’è quella macchina che ti piace tanto, la sogni da tempo e per una serie di investimenti più importanti hai atteso un bel po’ per averla.

Arriva il giorno che hai tanto desiderato e diventerà finalmente tua. 

Con intrepida eccitazione, come un bambino che sa di andare al luna park, andrai finalmente nella concessionaria di auto per soddisfare il tuo desiderio e guidare la macchina dei tuoi sogni.

Cerchi su Google la concessionaria della tua marca preferita per attivare il navigatore, ma non la trovi. ….Mmmhhhh…

Vabbè, chiedi a tuo marito o tua moglie, all’amico che l’ha presa lì di indicarti la strada. Bene!

Arrivi nella via che ti hanno detto, ma non vedi le insegne luminose con lo stemma gigantesco della casa automobilistica ad accoglierti e dirti “Ehy sono qui, ti sto aspettando!”. …Mmmmhhhh…

Vabbè chiedi in giro perché è lì che dev’essere. Ti indicano il capannone grigio laggiù in fondo alla strada. Perfetto, ci sei!!

Arrivi in fondo alla strada. Ma fuori non c’è l’ombra di un’indicazione né una minima insegna. Ti avvicini alla porta che ti avevano indicato e fortunatamente sul campanello c’è scritto…Arrivato!!

Apri la porta e sembra di entrare in un’officina meccanica. Nessuno ti accoglie e noti di fianco a te una saletta di vetrata dove con una macchinetta del caffè e alcune sedie, per cui attendi lì.

Arriva il venditore, che con aria seccata e vestito come se fosse la domenica pomeriggio al bar dagli amici, ti dice: Salve, hai bisogno?

Ecco, mi fermo qui. Questo è solo per farti un esempio.

Come reagiresti se la tua esperienza d’acquisto per comprare la tua nuova Mercedes, BMW o Audi fosse questa?

Saresti contento di dare a quel concessionario i tuoi soldi?

E tu come accogli i tuoi pazienti?

Li fai sentire benvenuti? Speciali? Curati?

Ti ho fatto un esempio spicciolo ma pratico per farti capire che l’esperienza d’acquisto di una persona è altrettanto importante quanto il prodotto/servizio acquistato.

Detto ciò, che tu sia la Ferrari, un officina meccanica o un medico estetico, farsi trovare su Google è il minimo sindacale per ogni partita iva nel 2018

  • I tuoi pazienti si sentono fieri di averti come medico o ti hanno scelto solo per il prezzo più basso di altri?

Molti pensano che i pazienti scelgano solo in base al prezzo delle prestazioni mediche.

ASSOLUTAMENTE FALSO.

O per essere precisi, solo un determinato target di persone sceglie in base al prezzo. Il restante sceglie in base ad altri fattori.

  • Quanti pazienti ti fanno “storie” sul prezzo?

Questa risposta è consequenziale alla precedente. Se hai dei pazienti che ti fanno storie sul prezzo è per via di tre motivazioni principali:

  • Non sei autorevole nel settore della medicina estetica – Non sei visto come un’autorità.
  • Comunichi o ti promuovi male attirando di conseguenza chi rincorre solo il prezzo più basso.
  • Non conosci delle tecniche che ti aiutino a chiudere alla prima visita la vendita del trattamento medicale.

 

Per completezza di informazioni, ti rimando ad un articolo le cui nozioni e contenuti dovrebbero essere ben fissate in mente ed integrati all’interno della tua mentalità da libero professionista. Clicca qui in basso:

 

>> I TRE ERRORI FATALI DA EVITARE PER PROMUOVERE LA TUA ATTIVITA’ DI MEDICINA ESTETICA. SE VUOI TANTI PAZIENTI CONTENTI E ALTO-SPENDENTI. <<

 

Mentre, se hai compreso l’importanza di utilizzare la giusta comunicazione per promuovere il tuo studio medico, puoi leggere tre semplici strategie per aumentare già da domani nuovi pazienti e notorietà grazie alla medicina estetica.

 

>> COME AUMENTARE NUOVI PAZIENTI E FARSI CONOSCERE GRAZIE ALLA MEDICINA ESTETICA.

IN TRE SEMPLICI MODI APPLICABILI GIÀ DA DOMANI. <<

 

 

  • Credi che i tuoi attestati e la tua esperienza siano il motivo per cui dovrebbero scegliere te rispetto ad un’altro medico?

La risposta è no. I tuoi attestati e le tue relazioni ai congressi interessano il giusto ai tuoi pazienti, ed equivale ad un “like” su Facebook ed un commento di congratulazioni.

I tuoi pazienti vogliono altro da te. Un risultato = un beneficio.

Quali benefici avranno i tuoi pazienti nell’affidarsi a te?

Importante: La qualità non è un elemento differenziante spendibile per tre sintetici motivi.  E’ utilizzato da chiunque, non è un fattore misurabile,  per te che sei un medico dovrebbe essere sottinteso al massimo rimarcato, stop.

  • Quanto investi per i tuoi pazienti?

Le persone non sono cieche o del tutto dementi. Anche se molti competono per far regredire la specie umana, mi auguro che le tue pazienti siano leggermente più “evolute”.

Scherzi a parte, la cura che hai per soddisfare i bisogni dei tuoi pazienti comunica quanto tu investi in tempo e risorse per loro, e tradotto vuol dire, quanto tu ci tenga a loro.

Ripeto non per portare sempre “la palla dentro”, ma se vuoi fare la medicina estetica solo per raccogliere quattro spicci senza investire in nuove tecnologie per soddisfare i bisogni delle tue pazienti che ormai sono sempre più esigenti, ti meriti tutta la crisi di questo mondo.

Con questo non dico che ti basta inserire degli Ultrasuoni Focalizzati dentro il tuo studio e sei a posto. La stessa cosa se acquisti una luce pulsata, un laser o qualsiasi altra apparecchiatura per la medicina estetica.

Ma sicuramente chi è percepito come uno specialista delle medicina estetica, con all’interno del proprio studio tecnologie innovative e performanti, pratica uno sport diverso da chi cerca di “sbarcare il lunario” facendo solo filler per non“spendere soldi” ma si crede furbo perché non compra apparecchiature.

Non sapendo che in questo modo malsano di concepire la medicina estetica sta letteralmente lavorando per altri.

Si perché le pazienti che per grazia divina vanno a fare dei filler da questi fenomeni, sono le stesse pazienti che verranno nel tuo studio medico non appena sapranno che potrai offrire loro più soluzioni efficaci a diversi inestetismi, che esulano dal solo ed unico utilizzo della siringa.

 

Spero di averti dato dei buoni punti di vista e spunti di riflessione per far crescer sempre più il tuo studio medico e la tua carriera.

 

Se hai dubbi e domande, chiedimi pure nella sezione commenti qui sotto.

 

Ad maiora!

 

Michele Colella

 

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: